Libreria Utopia, newsletter del 14 marzo

 

La newsletter della Libreria Utopia Milano
Non vedi correttamente questa newsletter? clicca qui.

Newsletter del 14 marzo

a cura di Filomena Grimaldi

Nota: per usare i link interni leggi la newsletter qui

In questo numero:
Prossimi Eventi

Consigli di Lettura a cura di Lucio Morawetz:

sabato 16 marzo ore 11.00
Corso di Letteratura Americana sette incontri in libreria, sette libri su cui discutere a cura di Nicola Manuppelli, scrittore, traduttore, esperto di letteratura americana.
Un gruppo di lettura seguito da un breve viaggio nella vita e nell’epoca di alcuni fra i più importanti autori americani, con il supporto di musica e immagini:
Fitzgerald, Hemingway, Whitman, King, Springsteen Dylan, Carver, Bellow, Roth, McCarthy, Ellis, Cohene molti altri.
Letture di racconti, poesie e romanzi, proiezioni, dibattiti e la possibilità di poter discutere direttamente con alcuni dei protagonisti della letteratura americana di oggi in collegamento via skype!
Un percorso letterario per chi ama i libri e le storie.
Segnalato da Wuz Cultura
Curiosità: Avete mai sentito la voce di Francis Scott Fitzgerald? In questo video il nostro scrittore legge Shakespeare, L’Otello, Atto 1, Scena 3. Il Grande Gatsby, forse il libro più famoso di F. S. Fitzgerald sarà il primo libro di cui parleremo al Corso di Letteratura Americana, il corso sarà ricco di musiche, libri, storie e tanto altro….

Dettagli del corso
Durata:
sette incontri di circa 2 ore
Quando: sempre di sabato alle ore 11, (tutti i sabati dal 16 marzo al 27 aprile)
Dove: Libreria Utopia via Vallazze, 34 MM Piola
Costo: 200 euro iva compresa per tutto il corso, ma ci si può iscrivere anche alle singole lezioni indicando in anticipo le date scelte
Informazioni: libreriautopiamilano@gmail.com

Programma degli incontri, iscrizioni, informazioni e costi a questo link

sabato 16 marzo ore 16,00 Utopini!
Cari Utopini, per la Festa del Papà abbiamo organizzato un bellissimo pomeriggio pieno di colori:
L’ippocampo un papà speciale di Eric Carle ed. Mondadori Ragazzi
lettura animata e laboratorio creativo a cura delle libraie degli Utopini

Iscrizioni:
età
: per tutti gli Utopini!
costo: € 5.00 i papà entrano gratis 😉
prenotazione obbligatoria via mail: utopiabambini@gmail.com

Il libro: Quasi sempre, nelle famiglie dei pesci, dopo che la madre ha deposto le uova e il padre le ha fecondate, succede che vengano abbandonate a se stesse. Ci sono delle eccezioni, però, come l’ippocampo o cavalluccio marino, e alcuni altri. Non solo le uova vengono accudite da uno dei genitori, ma – sorpresa – quel genitore è il padre! La cosa può sembrare strana, eppure è verissima!

giovedì 21 marzo ore 17 ,oo
Storie per chi le vuole :-)
Cari Utopini, tutti i giovedì alle 17, dopo la scuola, passate a trovarci in libreria:
VI LEGGIAMO UNA BELLA STORIA!
Gli albi più belli, le storie più avventurose, divertenti e colorate!
La prima la scegliamo noi, poi sarete liberi di pescare dai nostri scaffali le storie che vi incantano di più, ve le leggeremo tutte :-) ingresso libero e gratuito!

Giovedì 21 marzo ore 18.30
Essere di Sinistra Oggi, guida politica al tempo presente
di Alex Foti ed. Il Saggiatore
con l’autore dialogherà Lucio Morawetz titolare della libreria Utopia
Essere di sinistra oggi non è per niente facile. La sinistra è vecchia e inefficace. Nostalgica delle rivoluzioni che furono, prigioniera di un’ideologia smentita dal tempo, parla un linguaggio obsoleto per il XXI secolo. Alex Foti indica la strada che la sinistra deve percorrere se vuole restare viva, attraverso alcune tappe imprescindibili. La prossima sinistra deve essere europea e transnazionale, perché una cultura cosmopolita è il migliore antidoto all’odio religioso e xenofobo. (continua a leggere qui)

venerdì 22 marzo ore 18.30

clicca per ingrandireEvento SUR!
Come in altre occasioni, l’editore SUR ha pensato a un grande evento collettivo per questo lancio: dal 18 al 24 marzo, in decine di librerie indipendenti di tutta Italia verrà letto IL CANTIERE di Juan Carlos Onetti.
Tutti i reading comporranno, mattone su mattone, una lettura integrale del romanzo che sarà poi visibile su: youtube.com/edizionisur
Noi dell’Utopia leggeremo le pagine 225, 226, vi racconteremo del libro e filmeremo i lettori! Altri dettagli nella prossima newsletter.

venerdì 22 marzo ore 19,30
La Banda del Palo d’Oro
Jam di lettura del romanzo di Enzo d’Antonio La banda del palo d’oro (adestdellquatore.ed).
Oltre all’autore presenteranno il libro Dario Borso, Stefano Raimondi, Lucio Moraewtz, Luca Cittadini e ospiti a sorpresa!
Nel corso della serata sarà tentato l’esperimento alchemico della trasformazione del romanzo La Banda del Palo d’Oro dallo stato elettronico a quello fisico…

sfoglia il libro visita il progetto prenota la quota

sabato 23 marzo ore 17.00 Utopini!
incontro con Emanuela Bussolati
Anghingò, ed. Il Castoro
Giochi di voce, suoni di parole, schiocchi di lettere… tutto viene da lontano: da filastrocche, conte e stroccole che le nonne delle nonne delle nonne hanno tramandato fino ai nipotini dei nipotini dei nipotini…
e ora sono qui, in Anghingò.
età consigliata dai 3 ai 6 anni
ingresso gratuito fino a esaurimento posti
prenotazioni solo via mail qui utopiabambini@gmail.com

il libro: AN GHIN GO’ Filastrocche, canzoncine e stroccole da leggere AD ALTA VOCE per farsi venire la ridarella!
Madama Doré, Piso Pisello, Ma che bel castello, Crapapelata e tante altre filastrocche tradizionali raccolte e illustrate con semplicità e allegria da Emanuela Bussolati, in una irresistibile girandola di pagine colorate e parole in rima, da leggere (e cantare!) ad alta voce.
Illustrazioni di Emanuela Bussolati.

L’autrice e illustratrice:
Emanuela Bussolati ha avuto la fortuna di avere un papà narratore e disegnatore. Le sue letture, i suoi spettacoli di marionette e i suoi disegni l’hanno spinta a mettersi alla prova.
Da grande ha lavorato in un centro di psicologia per l’età evolutiva, ha creato libri per bebé e per ragazzi di 7, 8 anni, ha vinto premi, ha fatto laboratori con genitori e insegnanti, ha mosso qualche passo nel teatro.
Tutte cose belle, di cui è grata alla vita.

Consigli di Lettura a cura di Lucio Morawetz
monarca della libreria Utopia

La Condizione Papista
La figura, la funzione, spesso l’abbigliamento (vedi il fondamentale Sacre sfilate di Luca Scarlini ed Guanda ) e le vite dei papi mi hanno sempre incuriosito, di quel genere di curiosità che si prova per le stranezze della natura: animali fantastici, piante dalla foggia inconsueta e fenomeni climatici come la neve in luglio trovano nel mondo storico sociale il loro corrispettivo nel papato. Li osservo con un senso di irresistibile morbosità, voglio ficcare il naso nelle loro abitudini più intime e segrete, guardarli in un certo senso “da sotto”. Sbirciare fra le loro sottane ha un importante connotazione teologica. Come nelle monarchie medievali il papa è un re con due corpi, direbbe Kantorowicz, ( I due corpi del re ed Einaudi) uno spirituale e uno secolare e non mi pare una questione banale chiedersi se il papa si lavi da solo o se qualcun altro lavi il suo corpo, il problema sarà quale dei due corpi viene lavato, ma ancora più intrigante mi pare pensare a casi storici come quello della papessa Giovanna, splendidamente romanzato da Emmanuil Roidis e satirescamente (è il caso di dirlo) messo in versi da Giuseppe Gioacchino Belli ( D’allora st’antra ssedia sce fu mmessa / pe ttastà ssotto ar zito de le vojje / si er pontescife sii Papa o Ppapessa ») in cui il sesso e la sessualità papista sono in questione. Lo gnommero teologico a mio parere non è tanto se il papa possa essere una donna ma se il figlio partorito da un papa infallibile sia a sua volta infallibile.
Guido Morselli, grandissimo e sfortunatissimo scrittore italiano riflettè sul problema della persistenza della religione in un mondo totalmente secolarizzato nel suo Roma senza papa ed. Adelphi , che non è come dice la fascetta recentemente posta dall’editore “un libro profetico” ma un serissimo divertissement teologico-filosofico: se una moderata democrazia interna, una moderata fiducia nella ricerca scientifica e uno smodato uso della tecnica dispiegata a livello planetario (direbbe Heidegger) soprattutto per quanto riguarda i mezzi di comunicazione di massa, vanno a sostituire il mistero, il fasto del rituale, in una parola ciò che costituisce il carattere performativo della gloria (cfr Il Regno e la Gloria di Giorgio Agamben ed. Bollati Boringhieri) che ne è della ragion d’essere delle grandi religioni rivelate? E che ne sarà di noi laici e inguaribilmente moderni in un mondo in cui lo scandalon paolino viene sostituito dall’inciampo del papa nei pantaloni del suo pigiama-palazzo, o meglio un mondo in cui viene meno il fondamento teologico della politica? Possiamo sperare che questo depotenziamento del potere porti di per sé a più democrazia o dobbiamo temere che come spesso succede in questi casi la il vuoto di potere venga occupato dall’uso della forza?

Novità sui banchi dell’Utopia
Saggi
Alain Badiou, La Repubblica di Platone, Ponte alle Grazie
E’ l’ultimo sorprendente libro di quello che è forse il più importante filosofo vivente. Il titolo non trae in inganno: si trattata proprio della riscrittura della Repubblica di Platone. Il dialogo viene coraggiosamente riproposto sottolineando che esiste una verità con la V maiuscola e che questa ha a che fare con la politica perché nella città ideale tutti sono filosofi. Interessanti sono anche gli esiti delle torsioni semantiche che subiscono alcune parole: l’anima diventa soggetto, dio il grande Altro, la tirannide fascismo. Inoltre Socrate cita Freud, Lacan e Deleuze senza per questo scadere nel minestrone postmoderno più corrivo.

Pierre Bourdieu, Sullo Stato Corso al Collège de France Vol I (1989-1990), Feltrinelli
Mettendo in guardia sin dalla prima pagina dalle “prenozioni”, dalle idee ovvie e dalla sociologia spontanea l’autore problematizza il concetto di stato. “Lo stato è un Giano bifronte da cui risulta impossibile enunciare una proprietà positiva senza evocarne, contestualmente, un’altra negativa, una proprietà hegeliana senza una marxista, una proprietà progressista senza una regressiva e oppressiva.”

Furio Jesi, Il tempo della festa, Nottetempo
In questa raccolta di saggi abbiamo modo di esplorare il laboratorio concettuale jesiano nel suo farsi: la festa e la rivolta come sospensione del tempo storico, la macchina mitologica nella sua duplicità di dispositivo e di modello interpretativo e il sorprendente legame fra poesia e merce individuato in Rimbaud sono esempi della fecondità di Jesi e della sua lettura del mito nella contemporaneità (ancora una volta per solutori esperti, la soluzione nella prossima newsletter)

Alex Foti, Essere di sinistra oggi, Il Saggiatore
Libro piccolo e coraggioso su cosa significhi la sinistra oggi. E’ difficile non essere d’accordo con le analisi e le linee-guida indicate dall’autore: democrazia radicale, beni comuni, ecologismo, femminismo.Ho solo qualche perplessità (che dipende dal mio semi-analfabetismo tecnologico) sull’enorme fiducia che nel libro è riposta nella rete.

Letteratura

Antoine Volodine, Scrittori, Edizioni Clichy
Primo libro mai tradotto in italiano dell’autore, si tratta di una galleria di scrittori inesistenti descritti nel loro essere in situazione limite (l’analfabeta che denuncia il terrore staliniano, l’autrice che tiene una conferenza post-mortem, la degente in ospedale psichiatrico che in trance riflette sul realismo in letteratura) e proprio per questo in maniera molto verosimile.

Francesco Permunian, Il gabinetto del dottor Kafka, Nutrimenti
Il gabinetto del titolo è proprio il gabinetto della stazione di Desenzano del Garda, dove l’autore risiede e da cui molto probabilmente Kafka passò. La chiave del libro è forse già data dall’avvertenza posta all’inizio: “Tutti i personaggi del libro esistono o sono esistiti realmente. Anche quelli inventati dall’autore

Arte

Daniel Arasse, Il ritratto del Diavolo, Nottetempo
Lo studio del passaggio dell’iconografia del diavolo da rappresentazione dell’altro assoluto, del disumano alla sua interiorizzazione nella figura di un diavolo dal volto umano, difforme e perturbante.

A presto e buone letture!

 

Ricevi questa mail perché sei iscritto alla newsletter della Libreria Utopia, via Moscova, 52 20121 Milano

 

 

This email was sent to *|EMAIL|*

why did I get this? unsubscribe from this list update subscription preferences

*|LIST:ADDRESSLINE|**|REWARDS|*