Libreria Utopia – La newsletter del martedì

 

La newsletter della Libreria Utopia Milano
Non vedi correttamente questa newsletter? clicca qui.

Newsletter del 16 settembre

a cura di Filomena Grimaldi

In questo numero:

Appuntamenti di questa settimana:


mercoledì 17 ottobre alle 17,30 incontro con l’autore Michele d’Ignazio la matita in vetrina!Storia di una Matita ed. Bur Ragazzi, dagli 8 anni
Un libro adatto anche ai bambini con difficoltà nella lettura, il carattere usato infatti è abbastanza grande e leggibile anche per i bambini dislessici.
Storia di una Matita inaugura il nostro Utopini Club di lettura. Faremo una lettura partecipata con l’autore e al termine realizzeremo la nostra matita segnalibro!
Fino al 17 ottobre si potrà acquistare il libro da noi al 10% di sconto.
Nella foto a destra: la matita nella nostra vetrina bambini di via Moscova! qui altre foto



Hans Tuzzigiovedì 18 ottobre alle 18,30 Hans Tuzzi
Un pomeriggio tutto dedicato all’autore e alla sua ricchissimabibliografia. Dialogheranno con Hans Tuzzi: Francesco M. Cataluccio (bibliografia) e Lorenzo Rossi.
Un’intervista all’autore dal portale Sul Romanzo, Repubblica.it.

Filippo d'Angelovenerdì 19 ottobre alle 18,30 Filippo d’Angelo
La Fine dell’Altro Mondo ed. Minimum Fax per il secondo appuntamento del nostro Club del Libro.
La Fine dell’Altro Mondo: “Esordio di uno scrittore dalla voce già pienamente originale e matura, capace di incastrare comico e tragico in una trama avvincente, La fine dell’altro mondo è insieme la creazione di un personaggio indimenticabile e il feroce de profundis alzato a un’epoca che non è stata all’altezza nemmeno dei suoi più modesti proponimenti.” (continua)
Approfondimenti: un assaggio del libro.
L’evento sul sito dell’editore.

Il Signor Paltòsabato 20 ottobre alle 17.00 lettura animata a cura di Filomena Grimaldi, laboratorio creativo a cura di Rosalba Ferrario
Il signor Paltò di Sieb Posthuma ed. Gribaudo
età consigliata: 5-7 anni
costo: 3 euro
Prenota: utopiabambini@gmail.com

 

sabato 27 ottobre alle 17.00 lettura animata a cura di Filomena Grimaldi, laboratorio creativo a cura di Rosalba Ferrario
La Cosa Più Importante di Antonella Abbatiello ed. Fatatrac
età consigliata 3-5 anni
costo: 3 euro
Prenota: utopiabambini@gmail.com

Novità di narrativa

Matthias Frings , L’ultimo comunista, traduzione a cura di Chiara Marmugi, Voland

<en travesti.>> continua

Anton Cechov, La Steppa, a cura di Giada Pierini, Barbes
disegno di copertina di Roberto Mastai

<>> continua

Novità di poesia

Izet Sarajlic, Chi ha fatto il turno di notte, a cura di Silvio Ferrari, Einaudi

<<Un maestro della poesia anaforica, incalzante, oratoria. E però, contemporaneamente, intima, capace di far risuonare il silenzio fra le parole per toccare le corde più riposte di un sentimento. Sarajlic è uno dei grandi poeti del secondo Novecento: ha affrontato temi di poesia civile, l’amore, la morte, l’arte, sempre trovando le vie apparentemente divergenti dell’emozione e dell’ironia.>> continua

Antonella Anedda, Salva con nome, Mondadori

<<Dai labirinti sotterranei di una memoria legata a un passato anche remoto, o addirittura pre-natale, affiorano brandelli di messaggi, volti e nomi di figure parentali, eventi di presenze ormai inghiottite dal tempo e dai paesaggi che li videro agire e soffrire, nella irredimibile solitudine dei loro destini.>> continua

Novità di saggistica

Jean Améry, Levar la mano su di sè, Bollati Boringhieri

<<È un libro terribile, questo. Un libro scritto da un pensatore profondo, un uomo deportato e torturato ad Auschwitz, che torna e ritorna su quella indicibile sofferenza («chi è stato torturato resta tale»), e che si porta dentro un carico di male che lo tiene per tutta la vita in stretta contiguità con la morte. «La tortura è stata per lui una interminabile morte», scriverà Primo Levi.>> continua

Carlo Sini, Il sapere dei segni, Jaka Book

<<Il sapere dei segni è antico quanto l’uomo. Muovendo dalle primordiali incisioni sulle pietre e dalle figure delle divinità arcaiche, il percorso del libro frequenta luoghi singolari ed emblematici, come la pratica poetica dell’ideogramma, le immagini musicali dei chiostri, i giochi formativi della coscienza infantile, la comunicazione gestuale della lingua dei Segni. In ogni tappa del cammino il sapere emerge come replica e figura dell’inconcepibile, come ritmo della vita che si confronta con la metamorfosi e il ritorno, con la perdita e la restaurazione, con la memoria e l’oblio.>> continua

Lindsey Hughes, Pietro il Grande, traduzione di Patrizia Parnisari, Einaudi

«È stato ampiamente sostenuto che la vita privata sia irrilevante nelle cronache dei grandi uomini. Voltaire, ad esempio, poneva l’accento sul fatto che la sua storia del regno di Pietro fosse basata su “le negoziazioni della sua vita pubblica”, non sui “segreti del suo Gabinetto, del suo letto o della sua tavola”. Questo approccio potrebbe funzionare per quelle figure internazionali (certamente poche) che si sono dedicate unicamente al perseguimento di obiettivi pubblici escludendo ogni altra cosa; ma questo, evidentemente, non è stato il caso di Pietro, la cui esistenza traboccava di drammi personali e incidenti bizzarri».

Paul K. Feyerabend, Contro l’autonomia, a cura di Antonio Sparzani, Mimesis

<<Una riflessione maturata negli accesi dibattiti degli anni ’60 sul tema dell’autonomia delle discipline, contro la quale Feyerabend argomenta appoggiando le proprie posizioni su esempi e casi storici provenienti dai contesti disciplinari più disparati e sorprendenti: da una valutazione critica dell’empirismo, alla disputa tra cattolici e protestanti; da problematiche riguardanti il teatro al conflitto fra le teorie dei colori di Newton e Goethe.>> continua

Classici da riscoprire

Henry James, Prinicpessa Casamassima, traduzione di Franco Cordelli, Garzanti

<<Con Principessa Casamassima James risponde alle critiche di indifferenza ai problemi sociali e scarsa coscienza politica che gli furono rivolte. Protagonista del romanzo, pubblicato nel 1888, è Hyacinth Robinson, figlio bastardo di un lord inglese e di una prostituta parigina.>> continua

Novità bambini e ragazzi

Laurent Moreau, A che pensi?, Orecchio Acerbo

<>>

Andy Warhol, Album da colorare (A Coloring Book), Gallucci

<<Coccodrilli, capre barbute e bufali d’acqua. Ma anche un tenero bimbo e un vitellino esotico. Il tratto evocativo di un grande artista compone, con pochi segni, figure magiche e incantate. Figure da colorare, ma anche spunti per creare piccoli capolavori in cui il genio pop lascia dichiaratamente ai “bambini di tutte le età” il piacere di completare il lavoro. Pubblicato per la prima volta nel 1961, A Coloring Book è l’originale contributo di Andy Warhol all’illustrazione per ragazzi; in esso il suo spirito trasgressivo lascia il posto a una vena giocosa e sognante. Controcorrente anche in questo: nell’essere libero da ogni cliché e non temere di confrontarsi con il pubblico meno conformista che ci sia: quello dei più piccoli.>> Recensione su TL La Stampa

Aurora Marsotto, Masimo Arfaioli, Facciamo Teatro, Lapis

Nato dalla collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano. <Questo libro vi condurrà alla scoperta di un’arte “magica” che tutto può trasformare, come in un grande gioco. Ne consocerete la storia e i protagonisti, le opere e i loro autori. I maestri del Piccolo Teatro di Milano vi riveleranno aneddoti e curiosità sul loro mestiere e vi guideranno in un vero e proprio laboratorio teatrale con tanti esercizi da eseguire a casa o a scuola, per sperimentare le vostre potenzialità espressive.>> continua

66THAND2ND, il nuovo indirizzo dell’editoria indipendente

Logo editore 66thand2nd66THAND2ND è una casa editrice indipendente romana, deve il suo nome all’incrocio tra la Sessantaseiesima Strada e la Seconda Avenue a New York , un luogo in cui i due editori Isabella Ferretti e Tommaso Cenci hanno realmente abitato. Qui un’intervista in cui ci raccontano tutta la storia.
In libreria abbiamo letto e consigliato tantissimo “Prudenti come Serpenti” di Lola Shoneyn tradotto da Ilaria Tarasconi. Lola Shoneyn, nigeriana è stata anche ospite a Mantova al Festivaletteratura. Il libro fa parte della collana Bazar dedicata a romanzi di autori di tutto il mondo che vivono lontani dal paese d’origine o sono tornati in patria dopo aver trascorso parte della vita all’estero.
Un’altra collana da tenere d’occhio è Attese che accoglie romanzi che hanno lo sport come detonatore della storia, lo sport nella sua dimensione più ideale. Tra i vari titoli della collana Attese noi vi consigliamo “Gli All Star di Mosè” di Cahrley Rosen tradotto da Marco Bertoli ambientato negli Stati Uniti degli anni ’30 in piena depressione.
Sono tempi duri e in ballo ci sono molti soldi, così all’impresa decidono di unirsi anche Brooks e Mitchell, gli amici di sempre, Ron, un rapinatore di banche, e i due «pivelli» Kevin e Saul. I sette giocatori – tutti ebrei – si imbarcano su un carro funebre con una stella di David dipinta sulla fiancata e cominciano la loro avventura on the road nel cuore dell’America profonda, combattendo a loro modo l’odio razziale
Qui il dettaglio di tutte le collane.
Di questa casa editrice oltre alle scelte editoriali, apprezziamo molto anche il progetto grafico, qui un articolo di Giulio Passerini dal suo blog Who’s the reader (Chi l’ha detto che un libro non si giudica dalla copertina?) che ne fa un’analisi molto interessante.
Speriamo di avervi incuriosito, questa casa editrice ci piace un sacco!

Segnalazioni

STANZE esperienze di teatro d’appartamento, Milano Programma
STANZE nasce dall’idea centrale e portante di sviluppare una più forte e capillare diffusione del teatro attraverso situazioni di estrema vicinanza tra chi recita e chi assiste. Gli spettacoli, gli studi, le letture di testi inediti, le prove, le sperimentazioni, le performance si svolgono unicamente nelle case della gente, per un piccolo numero di spettatori che a propria volta decidono di mettersi in gioco, di lasciarsi “conta- giare”. Si sceglie questa singolare modalità̀ di approccio al teatro, ma da essa in un certo senso si è anche scelti. Gli abitanti degli appartamenti che ospitano gli spettacoli, quindici in tutto, per un giorno diventano direttori di teatro. Accolgono in casa interpreti e registi, procurano gli oggetti necessari – un gambo di sedano, una sega, una bottiglia di Porto, un martello, delle canne di bambù̀ – spostano il tavolo, i divani, le sedie per creare lo spazio scenico e la platea, infine lasciano l’attore nella solitudine necessaria alla concentrazione prima dello spettacolo. continua

A presto e buone letture!

Logo Iperborea Editore

Edizioni Iperborea

Iperborea è stata fondata da Emilia Lodigiani nel 1987 con il preciso obiettivo di far conoscere la letteratura dell’area nord-europea in Italia.
Agli autori di maggior successo, Arto Paasilinna, 120.000 copie superate con L’anno della lepre, Björn Larsson, 100.000 copie con La vera storia del Pirata Long John Silver, si affiancano i nomi più noti della letteratura nordeuropea.
Scopri tutto il catalogo!

Logo Edizioni Sur

Edizioni Sur

SUR è una casa editrice indipendente dedicata alla letteratura latinoamericana di qualità. Pubblica autori di oggi e classici contemporanei da riscoprire.

todos los libros del mundo
están esperando
a que los lea

Roberto Bolaño
Sfoglia il catalogo!

Ricevi questa mail perché sei iscritto alla newsletter della Libreria Utopia, via Moscova, 52 20121 Milano

 

 

This email was sent to *|EMAIL|*

why did I get this? unsubscribe from this list update subscription preferences

*|LIST:ADDRESSLINE|**|REWARDS|*