Eventi in libreria

 

La newsletter della Libreria Utopia Milano
Non vedi correttamente questa newsletter? clicca qui.

Newsletter del 7 dicembre 2012

a cura di Filomena Grimaldi
Nota: per usare i link interni leggi la newsletter nel tuo browser qui

In questo numero:
Eventi dal 9 dicembre al 15 dicembre

Novità sul banco dell’Utopia

Segnalazioni varie dal web

La ricetta di Natale di Alessandro Guglielmelli
il nostro Skinny Chef in the Box che gestisce il bar dellUtopia

***

Utopini per Natale
domenica 9 dicembre ore 15,30
lettura animata e laboratorio creativo, pane e marmellata!
Storia di un uomo di neve di M.L. Giraldo e Cristina Pieropan ed. Rizzoli
costo 8 euro (merenda per i bimbi compresa)
Prenotazioni solo via mail : utopiabambini@gmail.com
(fino ad esaurimento posti)
Mentre i bimbi faranno merenda, potrete gustare gli stuzzichini di Alessandro Guglielmelli, il nostro Skinny Chef in the Box che gestisce il bar dellUtopia

Tè e biscotti con le libraie degli Utopini
martedì 11 dicembre ore 18,30 tè e biscotti con le libraie degli Utopini, Filomena e Rosy.
Cari mamme, papà, zii, nonni, educatori, appassionati di libri per bambini, questo pomeriggio è dedicato a voi! Vi racconteremo i libri per bambini e ragazzi più belli di quest’anno e vi daremo qualche consiglio per i vostri ragali di Natale.
La prenotazione è gradita: utopiabambini@gmail.com

mercoledì 12 dicembre ore 18.30
presentazione del volume
Piazza Fontana 43 anni dopo ed. Mimesis
interverranno: Stefano Cardini curatore del volume, Luciano Lanza, Roberta De Monticelli,
Milano, 12 dicembre 1969, ore 16,37, una bomba squarcia la Banca Nazionale dell’Agricoltura. Uccide 17 persone e ne ferisce più di novanta. Cambia la storia d’Italia. Sotto la spinta d’imponenti trasformazioni sociali esplose negli anni Sessanta, si aprono i Settanta, decennio segnato da stragi e violenza politica. E gettano le basi della crisi, tutt’ora in corso, della nostra Repubblica.

giovedì 13 dicembre ore 18,30
Vi aspettiamo al nostro angolo bar con gli stuzzichini saporiti di Alessandro Guglielmelli il nosro Skinny Chef in the Box per un:
brindisi di Natale con Maria Perosino autrice di Io Viaggio da Sola ed. Einaudi
«Viaggiare da sole non significa affatto essere sole. Significa che vi dovete arrangiare a portare la valigia».
Maria Perosino, Io viaggio da sola
Questa è la storia di una donna la cui vita ha sterzato all’improvviso. Ma è anche molto altro. Un kit di sopravvivenza per cavarsela da sole, tra alberghi, treni, piazze deserte, amici, amori e agguati di malinconia. Una guida gioiosa, eccentrica, ricca di consigli pratici ed esistenziali: da come infilare l’intera vita in valigia a come gustarsi una città acchiappando i piaceri, le emozioni, l’altrove e se stessi. Un libro che fa bene al cuore, al cervello e a numerosi altri organi, perché mescola con naturalezza intelligenza e ironia.

sabato 15 dicembre ore 19.00
presentazione del volume
Il libro di Natale di Selma Lagerlöf ed. Iperborea
Traduzione di: Maria Cristina Lombardi
Titolo originale: Julklappsboken och andra berättelser
incontro a cura di Lucio Morawetz e di Iperborea
Il Natale con le sue leggende, il buio dell’inverno svedese, il calore delle storie accanto al fuoco, la nostalgia di antichi ricordi, l’immensità della natura, ma anche la piccola dose di crudeltà tipica della tradizione delle fiabe popolari sono le atmosfere che si respirano negli otto magistrali racconti della narratrice svedese Selma Lagerlöf, Premio Nobel 1909, “la più grande scrittrice dell’Ottocento”, secondo Marguerite Yourcenar. continua Un assaggio di lettura qui

Novità sul banco dell’Utopia

.Miljenko Jergović, Volga Volga, traduzione dal croato di Ljiljana Avirović ed. Zandonai
Sono quindici anni che Dželal Pljevljak ogni venerdì si mette al volante della sua Volga e percorre i centosedici chilometri che separano Spalato da Livno per prendere parte alla principale preghiera settimanale alla moschea cittadina. Un giorno d’inizio autunno però, una nevicata improvvisa lo costringe a fermarsi a Fatumi, un minuscolo paesino di cui ignorava l’esistenza, dove un incontro cambierà per sempre la sua vita.

.Luce D’eramo, Deviazione, Feltrinelli
“Accade così che una ragazza di buona famiglia fascista, diciotto anni neppure compiuti, scelga nell’anno di grazia 1944, e precisamente il 4 febbraio del 1944, di andare a lavorare come operaia all’ig Farben di Francoforte-Höchst. Lucia prende sul serio l’avventura della vita, vuole che vivere abbia un senso e uno scopo: la verità. Se fugge dalla casa confortevole del padre e della madre, entrambi coinvolti nel regime, è per andare a vedere coi suoi propri occhi quello che accade nei Lager.”
Nadia Fusini

. Kari Hotakainen, Un pezzo di uomo, Titolo originale: Ihmisen osa Traduzione di: Nicola Rainò ed. Iperborea
Salme Malmikunnas, loquace vecchietta di provincia, accetta il patto diabolico di uno scrittore in crisi creativa: 7000 euro in cambio della sua vita, e tutto ciò che racconterà diventerà un romanzo. Affare fatto e registratore acceso, lo scrigno dei ricordi si spalanca: gli anni tra i fili e i bottoni della sua merceria, l’imprevedibile marito Paavo, che di punto in bianco è diventato muto, e soprattutto i figli, Helena, Pekka e Maija, tutti realizzati nella grande città. Ma quanto è attendibile una madre che parla dei suoi figli? continua
pdf Scarica le prime pagine in Pdf

Jennifer Egan, Guardami, Traduzione Matteo Colombo, Martina Testa ed. Mimum Fax
Charlotte, modella trentacinquenne dalla carriera in lento declino, ma ancora inserita negli ambienti «in» di Manhattan, resta vittima di un rovinoso incidente stradale da cui esce viva, ma gravemente sfigurata; insieme al nuovo viso regalatole dalla chirurgia plastica deve costruirsi una nuova vita, e scoprirà che farlo nel mondo virtuale è più redditizio che in quello reale.
Guardami, finalista al National Book Award nel 2001, è un romanzo ambizioso e potente che all’epoca dell’uscita anticipava quasi profeticamente la catastrofe dell’11 settembre e l’avvento dei social network, e che a più di dieci anni di distanza resta una magnifica testimonianza delle doti letterarie della sua autrice. pdf Scarica le prime pagine in Pdf

Donald Sturrock, Roald Dahl Il cantastorie, ed. Odoya Prefazione: Goffredo Fofi
Roald Dahl è uno dei più grandi scrittori e cantastorie di tutti i tempi. La sua fantasia ha spinto la letteratura per ragazzi in territori inesplorati e, a poco più di vent’anni dalla sua morte, la sua popolarità tra adulti e bambini non cessa di aumentare.
Considerato un eroe dai suoi lettori, l’uomo dietro lo scrittore, tuttavia, è rimasto per anni un mistero, e il personaggio pubblico non è stato immune da critiche. Alla sua morte, però, la sua reputazione ha subìto una vera e propria trasformazione e i critici adesso ne celebrano unanimemente l’impetuosa immaginazione, lo humour eccentrico e l’eleganza linguistica, mentre personaggi come Willy Wonka, il Grande Gigante Gentile e Matilde si ergono nel panorama letterario mondiale come creazioni immortali. continua

Marc Chagall, Il flauto magico a colori,
«Vogliamo la felicità dipinta con colori chiari, libera dai tumulti della terra. Così questa forma d’arte potrà entrare in paradiso, come ci è entrato Il flauto magico di Mozart».
In occasione dell’apertura della sua nuova sede al Lincoln Center, il Metropolitan di New York propose a Marc Chagall – divenuto ormai newyorkese d’adozione, da quando negli anni della guerra si era trasferito nella Grande Mela – di consacrare il suo rapporto con la città e con la musica, dipingendo due grandi murales per la Hall del teatro, e disegnando le scene e i costumi per l’opera che ne avrebbe suggellato l’inaugurazione: Il flauto magico di Mozart. Chagall si mise febbrilmente a lavorare a quella che sarebbe rimasta una delle sue realizzazioni più importanti. I due dipinti di grandi dimensioni, Le fonti della musica e Il trionfo della musica, inaugurati nel 1966, campeggiano ancora nella sede del grande tempio della lirica newyorkese. I disegni e le scene per i costumi del Flauto magico riempirono dei loro incontenibili colori la produzione dell’opera, che debuttò con un memorabile successo il 19 febbraio 1967. continua

Victor Serge, Se è mezzanotte nel secolo, ed. Fazi
Introduzione di Goffredo Fofi.
Sono uomini e donne deportati in Siberia i protagonisti del romanzo, e le storie di questi trotzkisti – che si incontrano in uno sperduto villaggio ai confini del mondo, si legano di amicizia, si confrontano, si amano – ci raccontano gli anni strazianti in cui tanti, come Serge, furono imprigionati a causa della loro aperta opposizione al regime staliniano. Sono uno spaccato, a forti tinte autobiografiche, del mondo di brutalità dove Stalin ha già rinnegato gli ideali di una rivoluzione che si è appena messa in moto e l’onesto credo in un mondo migliore dei bolscevichi della prima ora è totalmente tradito dal cinismo e dalla crudeltà degli uomini che tengono le redini del potere.


Perec Georges , Il Condottiero traduzione di Ernesto Ferrero ed Voland
Gaspard Winckler, principe dei falsari, su commissione di Anatole Madera si dedica per mesi alla realizzazione di un falso Condottiero che competa in tutto e per tutto con quello del Louvre, dipinto da Antonello da Messina nel 1475. A un passo dal compimento, Winckler non riesce a portare a termine la sfida e assassina Madera. Perché? Come il Pierre Menard di Borges, Perec descrive, in un romanzo che ha le movenze del poliziesco, l’esatto stato d’animo di chi concepisce un falso come un nuovo originale.

. Lucio Magri, Alla ricerca di un altro comunismo, ed. Il Saggiatore
Passione e ideologia, di questo era fatta la vita di Lucio Magri. Una passione lucida, incrollabile e una riflessione politica nutrita dallo studio febbrile, dal desiderio di comprendere la realtà storica e sociale nelle sue trasformazioni. Dagli anni del boom alla Primavera di Praga, dal Sessantotto alla fondazione del manifesto e del Pdup, dal compromesso storico alla fine del Pci e all’avventura naufragata della rifondazione di un nuovo partito comunista, lo sguardo critico e gli scritti di Magri hanno attraversato la seconda metà del Novecento. I saggi qui raccolti – articoli, relazioni politiche, interventi parlamentari – rappresentano una testimonianza unica dei passaggi cruciali della storia del nostro paese.

Segnalazioni varie dal web
Abbiamo selezionato per voi un po’ di articoli interessanti dal web:

Giulio Einaudi, L’arte di pubblicare mostra al Palazzo Reale
“Giulio Einaudi. L’arte di pubblicare” è il titolo della mostra che è stata inaugurata il 28 novembre 2012, a Palazzo Reale di Milano in occasione del centenario della nascita di Einaudi. «Questa piccola e preziosa mostra racconta del rapporto tra Giulio Einaudi e il mondo dell’arte italiana e della relazione fortissima tra la casa editrice e Milano – dichiara l’assessore alla Cultura Stefano Boeri – A due settimane dalla fine di BookCity la mostra su Einaudi è un’iniezione di memoria e fiducia nel ruolo del libro e dell’editoria nella cultura e nell’economia italiana». continua a leggere su Cultura & Culture

I 10 libri dell’anno secondo il New York Times
5 romanzi e 5 saggi scelti come i più belli dell’anno, alcuni già in arrivo in italiano: ci sono Stephen King, quattro esordienti e una biografia di Malcolm X
Come ogni anno il New York Times ha pubblicato la lista dei dieci migliori libri usciti nel 2012 negli Stati Uniti: cinque saggi e cinque romanzi. Per la narrativa ci sono l’ultimo romanzo dell’americano Dave Eggers – quello di McSweeney e dell’Opera struggente di un formidabile genio – e quello della britannica Zadie Smith – che ha esordito nel 2000 con Denti Bianchi – e un innovativo fumetto di Chris Ware, vignettista e illustratore. Tra i saggi, ben due biografie (una sul padre di John Kennedy e un’altra su Lyndon Johnson) e una ricerca sulle famiglie che crescono – con difficoltà, rischio e a volte soddisfazioni – figli considerati diversi: disabili, prodigi, transessuali o nati da uno stupro.
continua a leggere su ilpost.it

Il ponte sulla Dora, una nuova libreria dove c’era il nulla

Torino, 1 dicembre ore 6: nell’ex periferia apre un luogo che vende cultura. “Non si fa la fila a quell’ora solo per l’iPhone” di Giuseppe Culicchia
1 dicembre alle sei del mattino a Torino è nata una nuova libreria indipendente, e chi ha assistito al parto non credeva ai propri occhi. Perché ci vuole molto coraggio ad aprire una libreria indipendente oggi in Italia. […] Il libraio coraggioso si chiama Rocco Pinto, uno che ha cominciato da ragazzino come magazziniere per poi dedicare una vita alla Torre di Abele, e che di recente ha animato su blog e giornali la discussione sulla legge per la regolamentazione degli sconti che scontenta un po’ tutti.
Ed è lui con i suoi collaboratori a tirare su alle sei in punto le saracinesche della libreria, battezzata Il Ponte sulla Dora dopo un concorso nazionale tra i lettori. «Tutti hanno dato una mano a far nascere questa libreria, anche chi l’ha dipinta con i colori del “Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo. Ai lettori di tutta Italia abbiamo anche chiesto di dirci quali libri avrebbero voluto trovare, entrando da noi: gli ordini sono stati fatti in base alle loro indicazioni». continua a leggere su lastampa.it

I nostri auguri più sinceri ai colleghi del Ponte sulla Dora!

La ricetta di Natale di Alessandro Guglielmelli
Pain d’épices per il giorno di Natale scarica qui la ricetta
Seguite la nostra newsletter per completare il menu!
Dal mese di novembre è con noi a gestire il bar: Alessandro Guglielmelli il nostroSkinny Chef In The Box!
dal martedì al sabato dalle 18 alle 23 e la domenica dalle 11.30, passate a trovarci, troverete i suoi stuzzichini e un buon bicchiere di vino!
Cosa fa Alessandro quando non è all’Utopia? Fa lo chef a domicilio!
Lo chef a domicilio non è certo cosa nuova, la differenza è che vengo IO,
yours truly SKINNY CHEF

Seguite il suo blog, leggete le ricette…e fatevi cucinare un’ottima cena a casa vostra!
Buon appetito 😉

 

 

A presto e buone letture!

 

Ricevi questa mail perché sei iscritto alla newsletter della Libreria Utopia, via Moscova, 52 20121 Milano

 

 

This email was sent to *|EMAIL|*

why did I get this? unsubscribe from this list update subscription preferences

*|LIST:ADDRESSLINE|**|REWARDS|*